Skip to content Skip to navigation

Summer School di filosofia e teoria critica

Versione stampabilePDF version

Si è appena conclusa la quinta edizione della Summer School di filosofia e teoria critica, che per il secondo anno si è svolta al Polo universitario di GORIZIA, sito in Via Alviano. La Summer School è stata organizzata dalla Rete regionale per la Filosofia, di cui la Società Filosofica Italiana - Sezione FVG - è capofila ed ha coinvolto circa 200 studentesse e studenti dei licei della regione. Anche venti studenti del nostro liceo - frequentanti le classi quarte e quinte - hanno potuto praticare una “full immersion” a contatto con docenti e ricercatori con esperienza didattica di livello universitario.

Tale esperienza è stata pensata per fornire ai partecipanti gli strumenti critici e i linguaggi minimi per poter avviare alla lettura di quegli autori e quelle autrici contemporanei, i cui linguaggi permettono la comprensione della realtà a noi più vicina.

La Summer School di quest’anno ha avuto come titolo Crisi della democrazia? Lezioni per un lessico politico futuro”.

Le lezioni, i seminari, i laboratori e le conferenze della scuola hanno attraversato questo tema a partire dalle riflessioni su di esso che si collocano tra il XX e il XXI secolo, mostrandone la fecondità per i percorsi del pensiero contemporaneo e saggiandone la tenuta alla luce del confronto con la filosofia.

I nostri ragazzi hanno partecipato all’iniziativa suddividendosi in due turni e ciascun turno ha avuto la durata di due giorni e mezzo, per un totale di cinque giorni, dal 25 al 29 settembre 2017; sono stati accompagnati dai docenti di filosofia e di lettere del liceo. In ogni turno i nostri studenti, divisi in gruppi, hanno potuto seguire lezioni e seminari attraverso modalità didattiche che hanno previsto anche un approccio diretto ai testi degli autori proposti; hanno inoltre partecipato a conferenze plenarie nel contesto di un convegno tematico con ospiti prestigiosi cogliendo interessanti spunti di riflessione e partecipando attivamente al dibattito.

Al rientro a scuola è stato chiesto loro di presentare, sotto forma di lezione, alla classe e al docente di filosofia, la loro esperienza cercando di trasmettere anche ai compagni quella passione filosofica che ha animato questa bella e interessante occasione, utile al fine di esercitare liberamente e criticamente l’arte del pensare.