Skip to content Skip to navigation

Incontro con la storica Giulia Sattolo

Versione stampabilePDF version

Sabato 16 Dicembre, le classi 4aE e 4aH si sono recate con il professor Valerio Marchi nell’aula magna “Pier Paolo Pasolini”, per incontrare la storica Giulia Sattolo, che da anni vanta numerose ricerche e analisi sulla Prima Guerra Mondiale. 

Una guerra troppo spesso raccontata solo dalle battaglie, dimenticando tutte le popolazioni che, per prime, sono state vittime innocenti di quel massacro. Anche e soprattutto in Italia, quando, in seguito alla disfatta di Caporetto dell’ottobre 1917, in Friuli giunge uno degli eserciti più potenti della storia, costituito da tedeschi e da austroungarici. 

Da questo momento in poi, per l’Italia, non è più una guerra di conquista, ma di difesa dei propri territori. E mentre i soldati cadono in combattimento, tutti i civili, soprattutto donne e bambini, sono vittime di soprusi da parte delle truppe nemiche. In particolare le donne, che vengono spesso violentate e, successivamente, lasciate sole, private anche della propria dignità. Molte di loro si sentono addirittura costrette ad abbandonare la propria città, spesso per portare avanti una gravidanza che mai avrebbero voluto avesse inizio in quel deplorevole modo. Nascono i “figli del nemico”, bambini emarginati da tutti e spesso senza una prospettiva futura. 

E tutto questo, oggi, viene ancora poco raccontato, o addirittura negato.

A cura di David Galimi, 4aH

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Studenti