Skip to content Skip to navigation

Esperienze formative con TED x Udine 2017 e TED ED Club

Versione stampabilePDF version

Al Liceo “G. Marinelli” di Udine, in data 5 gennaio 2018, il mondo dell'alternanza scuola lavoro (ASL) legato alla simulazione d'impresa viene a contatto con la vita reale tramite l’analisi da parte di un gruppo di alunni del triennio dell'evento TEDxUdine svoltosi in giornata 3 marzo 2017 nel Salone del Parlamento del Castello di Udine. 

TED (Technology Entertainment Design) nasce nel 1984 negli Stati Uniti su iniziativa di Richard Saul Wirman e consiste in una serie di conferenze non-profit tenute secondo il motto "Ideasworthspreading" ovvero "idee che vale la pena diffondere". Queste conferenze riguardanti una vasta gamma di temi sono organizzate e diffuse in tutto il mondo grazie anche alla loro condivisione sul sito TED.com dove sono a tutti disponibili gratuitamente. Il Liceo G. Marinelli ha da poco aderito a questa risorsa aprendo un TEDEd Club all’interno dell’istituto, che coinvolge due classi del biennio e la cui referente è la prof.ssa Ilaria Zorino.

Il 17 marzo 2017per la prima volta è stato inaugurato un evento Ted sul territorio udinese da parte di Eva De Marco, ingegnere "in evoluzione" che, dopo essere stata ospite al TEDxAssisi del 2015 ed essersene appassionata, ha deciso di portarlo nella nostra città, appunto Udine. È proprio con lei che, nel corso dell'attività di alternanza scuola lavoro (ASL) - e in particolare della simulazione d’impresa - abbiamo avuto il piacere di confrontarci circagli aspetti che riguardano l'organizzazione e le problematiche a cui si può venire incontro nella pianificazione di un evento di tale portata. Durante gli incontri al Marinelli, in seguito a un’analisi dell’evento, abbiamo simulato una riunione aziendale sul modello della call conference, per interagire con Eva De Marco in qualità di leader cui rivolgere domande e sottoporre questioni di carattere vario. Alcuni di noi si sono infatti occupati di analizzare la parte finanziaria connessa all’evento, altri hanno esaminato la componente legata all’ufficio stampa e alla pubblicistica di un evento culturale, altri infine hanno analizzato le componenti logistiche, legate a documentazione e tempistica, necessarie per organizzare un evento di carattere culturale in un luogo pubblico, come nel caso specifico che ha interessato il Salone del Parlamento del Castello di Udine.

Eva De Marco ci ha spiegato di come in prima persona si sia occupata dell’organizzazione dell’evento udinese, ottenendo la licenza da Ted per la creazione dell'evento stesso e operando nella scelta della location e del tema centrale dell’incontro. Una volta ricevuto il permesso di Ted, ci ha raccontato, la scelta della location si è basata sulla suggestività del luogo e la sua funzione simbolica di 'amplificatore delle idee' mentre, per quanto riguarda il tema, è stato scelto quello del tempo. Partendo da una riflessione su una citazione di Benjamin Franklin che scrisse: "Il tempo è la sostanza di cui è fatta la vita", (ma il tempo in realtà esiste? Perché ne veniamo condizionati? Come organizziamo la nostra giornata e che valore diamo al nostro tempo nella vita e nel lavoro?), dodici speaker internazionali (Italia, Germania, Israele) hanno intrattenuto il pubblico trattando l’argomento secondo le categorie "Science, Experience& Work". [per eventuali informazioni riguardanti gli speaker  http://www.tedxudine.com/speaker/

Anche la scelta degli speaker "non è stata facile poiché la logistica dell’evento ci imponeva un numero finito di speaker, ma le persone che abbiamo incontrato (e che avremmo voluto coinvolgere) sono state molte di più”. Come dice lo staff, “'è stato un lavoro faticoso, ma allo stesso tempo molto gratificante” soprattutto per il notevole interesse suscitato e riscontrato: l'evento, infatti, ha raggiunto il 'sold out' in sole 14 ore. 

L’attività ha costituito un’opportunità di crescita e approfondimento riguardante la modalità e la complessità dell’organizzazione aziendale ancor più nel particolare di quella di un evento culturale come quello di TED.Attraverso la call conference è inoltre emersa l’emblematica determinazione con cui Eva ha perseguito il suo obiettivo portando avanti questo progetto anche nonostante gli ostacoli presentatisi lungo il percorso.

La possibilità di ascoltare la testimonianza diretta di Eva De Marco è stata dunque di fondamentale importanza per comprendere come, proprio grazie alla sua forza di volontà sia riuscita a superare le difficoltà e gli imprevisti incontrati realizzando dunque questo evento con successo e rendendolo un momento di arricchimento per i cittadini udinesi che hanno avuto la possibilità di parteciparvi.

                                                                                         Valentina Colle 5'A

In allegato la versione in inglese dell'articolo.

 

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Studenti