Skip to content Skip to navigation

Docenti del Marinelli protagonisti al Festival Mimesis

Versione stampabilePDF version

Giovedì 20 ottobre, alle ore 18.00, presso la Libreria Ubik di Udine, il prof. Enrico Petris dialogherà con il giornalista Gianpaolo Carbonetto sul tema “Filosofia e servizi segreti”. In tale occasione verranno analizzati i rapporti tra i filosofi e le agenzie di intelligence, in particolar modo quelli sviluppatisi nel XX secolo nel mondo anglosassone. Il professor Petris cercherà di chiarire se “è lecito a chi ha come scopo la ricerca della verità, ovvero i filosofi, accettare di lavorare per agenzie che operano soprattutto per occultarla, spesso con metodi disinvolti, pericolosi e criminali”. L’evento si inserisce all’interno del Festival Mimesis “Essere cosmopoliti”, che propone una settimana di incontri a Udine e dintorni da lunedì 17 a sabato 22 ottobre 2016. Giunto alla terza edizione, il Festival nasce grazie all’iniziativa dell’Associazione Culturale Territori delle Idee ed è organizzato da Luca Taddio, direttore della casa editrice Mimesis. Sempre all’interno del Festival, sabato 22 ottobre alle 17.00, presso la sala della Comunità Collinare del FVG di Colloredo di Monte Albano, verrà affrontato il tema “Le corde della filosofia. La filosofia alle corde”. L’incontro, curato e condotto dal prof. Pier Luigi D’Eredità, prevede interventi letterari, riflessioni filosofiche e chiarimenti musicologici da parte del critico Arnaldo Colasanti, del filosofo Stefano Marino (Università di Bologna) e del prof. Andrea Francescut che, assieme a Maria Clara D’Eredità (chitarra classica), eseguirà con il liuto brani di musica medievale, rinascimentale e barocca.

 

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Personale ATA
Studenti