Skip to content Skip to navigation

Aula magna "Pier Paolo Pasolini"

Versione stampabilePDF version

Il 13 ottobre alle 11.15, alla presenza di PAOLA FLOREANCIG - ISPETTORE in rappresentanza del Dirigente responsabile dell'USR FVG, FRANCO IACOP - PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE in rappresentanza della Presidenza Regionale, 
MARIA LETIZIA BURTOLO - CONSIGLIERE COMUNALE in rappresentanza del Sindaco di Udine, CRISTINA DISINT - UNIVERSITA' DI UDINE in  rappresentanza del Rettore e della Delegata rettorale all'orientamento, VINCENZO MARTINES - Presidente della Commissione Cultura della Regione FVG, SERENA PELLEGRINO - Deputata, è stata intitolata l’aula magna del liceo Marinelli a Pier Paolo Pasolini.

La cerimonia di intitolazione ha visto l’introduzione del dirigente Stefanel e una breve illustrazione dell’opera di Pasolini da parte degli studenti del Liceo Marinelli, che hanno letto testi dello scrittore ed eseguito brani musicali.

Si è così concluso felicemente l’iter procedurale iniziato nel 2015 in occasione del primo convegno organizzato dal liceo Marinelli su La filosofia fuori di sé quando l’aula era stata dedicata a Pasolini.

È stata scelta una frase significativa da apporre sulla targa in onore del poeta che riproduce una sua famosa affermazione sul compito che egli si ritaglia come intellettuale, e cioè quello di riuscire a produrre una “semiologia generale della realtà”. Nelle intenzioni del poeta questo doveva significare una disposizione alla conoscenza della totalità come segno, in linea con le tendenze di sviluppo degli studi di linguistica strutturale dell’epoca. La vocazione di Pasolini alla conoscenza completa della realtà permette di avvicinare la sua operazione intellettuale pluridisciplinare a quella della ricerca filosofica. Proprio il ritrovamento di elementi filosofici nella letteratura contemporanea era l’obiettivo del convegno che aveva accompagnato la dedica dell’aula due anni fa.

 

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Personale ATA
Studenti