Skip to content Skip to navigation

10 febbraio: il Giorno del Ricordo

Versione stampabilePDF version

Nel 2004 la Repubblica italiana emana la legge n.92 con cui riconosce il 10 febbraio come “Giorno del Ricordo” per conservare la memoria della tragedia vissuta sul confine orientale, di tutte le vittime delle foibe e dell'esodo istro-giuliano-dalmata a seguito della Seconda Guerra Mondiale. La data richiama il 10 febbraio del 1947, giorno in cui venne firmato il trattato di pace di Parigi, con il quale l'Italia fu costretta a cedere alla Jugoslavia i territori dell'Istria, della Dalmazia e parte della Venezia Giulia. Ricorre oggi quindi il settantesimo anniversario di un evento che obbligò almeno 250.000 persone a lasciare le loro terre e i loro beni.  

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Personale ATA
Studenti